Uno spazio dedicato ai nostri (ma ci auguriamo anche quelli di altri) lavori di ricerca in campo gastronomico.

Il continuo lavoro nel settore e l’evoluzione gastronomica degli ultimi anni ci spinge al costante aggiornamento, all’interfacciarsi con altre realtà e modelli culinari di altri paesi.

Tecniche apprese da altri popoli potrebbero essere applicati a materie prime autoctone e nuove colture potrebbero sperimentarsi sul nostro territorio.

La vegetazione spontanea e il substrato marino ancora disponibile in grandi quantità a dispetto dello sfruttamento della pesca, potrebbero essere delle alternative valide alla nostra alimentazione e alla soddisfazione del nostro palato con sapori nuovi.

Indagare ancora sulla sostenibilità ambientale per andare a braccetto con la ristorazione in senso largo, evitando gli sprechi di plastica, packaging e ogni altro superfluo utilizzo di materie non rinnovabili.

Attualmente siamo interessati alla conservazione: stagionature, fermentazioni, dry aging (esteso ad ogni possibile prodotto alimentare che si presti) e tutto ciò che possa facilitare il compito di chi lavora con il cibo, per educare, scoprire, indagare e incuriosire i palati di tutti.